metabolizzare

Dovevo metabolizzare

Ciao Bianca, l’attesa nella risposta questa volta è voluta. Dovevo metabolizzare la notizia di zia Gemma. Quando succedono queste cose, così all’improvviso, ti cambia tutto. Quello che vedevi in modo assume altri contorni, nuove forme e ti senti… una merda!

semplice

Sottrazione: ritorno alle cose semplici

Ciao Bianca, è stato bello rivedere i tuoi occhialoni appannati davanti a quell’infuso di menta piperita, domenica. Le nostre chiacchiere in pigiama, con una tazza bollente in mano, io sul ciglio della porta del bagno, e tu seduta sul lettone con la trapunta psichedelica che mi ha regalato tua sorella. Ci voleva. Ricordo il tuo…

bandiera bianca

Bandiera bianca

Ciao Bianca, non riuscivo a scriverti prima, non ce la facevo, troppa stanchezza. Non ti sto parlando di stanchezza fisica, la mia piuttosto è una stanchezza emozionale. Ho pianto così tanto negli ultimi mesi da pensare di aver eliminato tutta la ritenzione di liquidi anche dalle chiappe. Non riesco a capire fino in fondo la…

dietro a quegli occhiali

Dietro quegli occhiali

No Bianca. No. Sono sempre stata tollerante, scanzonata, disponibile, aperta… fin troppo aperta di mentalità e di portafoglio, con tutti. E quindi no. Non sono una egocentrica. Sono una che si sente presa per il culo dalla sua stessa famiglia, e in particolare dalla persona che è stata il cordone ombelicale con la spensieratezza dell’infanzia e…

carciofo

Come un carciofo

Ciao Bianca, ci ho pensato tanto prima di mettermi davanti alla tastiera per risponderti. Ma poi mi sono detta che l’orgoglio serve a poco, e così eccomi qui. Ci sono rimasta male, malissimo. Non mi sarei mai aspettata quel tuo prendere le parti di zia Gemma per la questione di Villa Segreta. Ok tua madre, la mia…digerisco…