Multitasking

Categories:Stella
Stella

multitasking

Ciao Bianca,
mentre ti scrivo sto facendo la valigia, mi aspetta un nuovo viaggio di lavoro. Andrò a Lisbona per 4 giorni, giusto il tempo di abbuffarmi di baccalà e tornare indietro.
Come stai? Io sono piuttosto malinconica in questi giorni. Mi sento strana, ovattata e piena di casini in testa. La mia solita attitudine al multitasking mi sta rovinando. Sai quelli che vogliono fare mille cose e poi, alla fine, non ne fanno bene mezza?! Presente! Lo so, devo prenderne una per volta, avere meno propensione al futuro – e di conseguenza, meno ansia – ma come accidenti si fa? Dici che tocca iscriversi ai corsi di mindfulness che vanno tanto in questo periodo? Magari un po’ di meditazione mi aiutare a trovare la serenità che inseguo con l’affanno di Georgie che corre felice sul prato…

Non ho più voglia di un sacco di cose e ne voglio fare tante altre.

E poi c’è il dovere, quella cosa che devi perché devi,  che contrasta con il volere, quella cosa che vuoi perché…beh, perché la vuoi e basta.

Mentre metto un paio di mutande  in valigia, premo un tasto sulla tastiera (e prima penso, eh), controllo la mail e mi soffio il naso, mi faccio anche una bevuta: sto degustando un Dolcetto di Ovada, piacevole scoperta fatta ieri al supermercato.

Ecco, vedi? Adesso mi suona anche il telefono di casa e mi tocca interrompere una delle cose che sto facendo…’spetta lì che arrivo.

[…] Sono tornata. Era l’ennesima operatrice di call center che mi voleva vendere un abbonamento vantaggiosissimo a Fasteweb + Sky + lo spogliarello di ‘su nonna dopo mezzanotte. Io non li sopporto più con quella loro supponenza fastidiosa! Argh!!!

Ho iniziato a leggere il terzo libro della saga dell’Amica geniale: Storia di chi fugge e di chi resta. Sai che, a tratti, nelle due protagoniste ritrovo qualcosa di noi? Quella Lila mi sembra tanto una di mia strettissima conoscenza!

Vabbè cugina bella, ti saluto che c’ho ancora da fare un sacco di cose prima della partenza.

Ci sentiamo dal Portogallo, così rubo qualche impasto segreto al profumo di baccalà.

xoxo,

Stella

Lascia un commento

Name*
Email*
Url
Your message*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>